REGISTRAZIONE AREA RISERVATA E-LEARNING
 
Sistema di tracciabilità sull'origine del latte e le sue lavorazioni
 
la tracciabilità all'origine..
 
L'attività consiste nella realizzazione di un sistema di tracciabilità sull'origine del latte e le sue lavorazioni.

Il sistema è imperniato sull'utilizzo di tecnologie di identificazione a radio frequenza (RFID) in grado di seguire la produzione del latte e la sua movimentazione lungo tutta la filiera (dal momento della raccolta alla creazione del fior di latte). Le modalità di utilizzo del sistema sono descritte nel seguito.

Preparazione del carico latte.
Nell'azienda produttrice di latte è presente uno o più Access Point wi-fi che consentono la comunicazione tra tag attivo e sistemi informativi. Al momento della consegna del latte un trasportatore arriva presso l'azienda agricola e svuota il serbatoio nella cisterna di trasporto. In questa fase viene anche raccolto un campione del latte per le analisi di laboratorio da eseguire al caseificio. Sull'autocisterna è installato un TAG attivo. La funzione di questo tag è quello di registrare la fase di trasporto, dal momento di partenza dal caseificio, ad ogni sosta di carico, fino al ritorno al caseificio. Il tag attivo è in grado di registrarsi automaticamente presso il punto wi fi installato in azienda, questo permette di conoscere in dettaglio il momento di arrivo e ripartenza della cisterna dall'azienda.

All' arrivo del carico al caseificio la cisterna viene riconosciuta dall' access point, e l'ingresso registrato dal software ValueGo collegato al sistema informativo aziendale. I campioni di latte da analizzare sono etichettati tramite codice a barre che associa il campione al produttore e portati in laboratorio per le analisi del caso. In Laboratorio è presente il lettore di codice a barre collegato con un server. All'atto della identificazione della provetta un applicativo software è in grado istantaneamente di associare l'identificativo del campione ai dati di origine e proporre una scheda da completare con i dati risultanti dalle analisi, a questo punto avviene lo scarico del latte.

Il latte scaricato viene immesso nel ciclo di produzione che termina con l'imbustamento del fior di latte. All'atto del confezionamento sarà apposta sulla confezione primaria (quella in cui il fior di latte è immerso), oltre alle informazioni previste dalle norme vigenti, una etichetta Datamatrix (codice a barre bidimensionale) ed una NFC (etichetta in radio frequenza). Le etichette riporteranno informazioni identificative del lotto di produzione. L'identificazione del lotto consente di gestire la tracciabilità completa del prodotto, infatti dalla identificazione del lotto sulla confezione sarà possibile risalire a quando il fior di latte è stato prodotto, da quale latte, proveniente da quale fattoria e persino accedere ai risultati delle analisi. Tutto questo perché le informazioni di tracciabilità sono gestite in maniera altamente automatizzata ed archiviate in un database.

I fior di latte imbustati saranno confezionate in pacchi (imballi secondari) per la distribuzione. Per gli imballi secondari sarà utilizzata una etichettatura tramite codice a barre questo per consentire agli operatori addetti alla consegna una più semplice gestione in fase di consegna. Gli operatori saranno muniti di un PDA, con lettore di codice a barra ed una stampante portatile per la emissione delle fatture ai punti vendita. La presenza del codice Datamatrix e del tag NFC permette agli acquirenti di accedere alle informazioni di tracciabilità attraverso il telefonino. Sono oggi disponibili software free per la lettura di codici bidimensionali o anche telefonini che includono lettori NFC (è recente l'annuncio della Nokia che dal 2011 tutti i suoi smartphone saranno equipaggiati con questa tecnologia). Il Datamatrix e/o lo NFC consentono tramite una foto (nel caso del Datamatrix) o semplicemente apponendo il telefonino sul tag (nel caso del NFC) di accedere ad un portale web con la storia del fior di latte. I due sistemi di identificazione porteranno infatti l'informazione di un url ed identificativo di confezionamento che permettono automaticamente di recuperare i dati storici del prodotto.

Inoltre presso alcuni punti vendita saranno disponibili totem multimediali che permetteranno ai consumatori di accedere alle informazioni di tracciabilità ed origine semplicemente avvicinando la busta ad un opportuno sensore. I totem saranno corredati anche di lettore di scheda magnetica/codice a barre per consentire l'interazione tra cliente ed azienda attraverso una carta di fidelizzazione.


Sito in costruzione - Ottimizzato per una risoluzione di 1280x800 - Data: 29/06/2017 10:56:56
Realizzato da Penelope © S.p.A.
Tracciabilità

..realizzazione di un sistema di tracciabilità sull'origine del latte e le sue lavorazioni. Il sistema è imperniato sull'utilizzo di tecnologie di identificazione a radio frequenza ..